Chi sono
Il mio libro
Blog
Luna
Lucky
Siti e gestionali
Fotografie
Video
Mantova Calcio
Cantautori
Scrittori
Altro
Contattami

20

Cristiano De André - Tutte le canzoni

Le Quaranta Carte
(Testo e Musica: Cristiano De André, Oliviero Malaspina)
Il silenzioso argento della luna
che questa notte piano si consuma,
io voglio amare di più
e come una sorgente:
andare verso il mare,
andare fino al mare.
Nei miei sogni si aprono infinite onde,
è con i tuoi sogni che io sono nato,
e questa terra ferita che un po' mi confonde, confonde.
Le quaranta carte ed i tarocchi falsi,
girano le giostre coi cavali rossi,
il cielo, i suoi pianeti e le comete spente,
cristalli ed amuleti per tirar la sorte;
la luna per i ragni con le gambe corte,
sei come la mia terra, tu sei la mia barca,
tu sei come il mio mare, tu sei corda e vela,
sei sangue del mio sangue e ancora mi consola.
Dietro ogni sguardo c'è una luna e un treno
ed un bambino con l'arcobaleno
che vuole amore di più
e come una sorgente:
andare verso il mare,
andare fino al mare.
E benvenuta sia, voglia di vivere,
che ci fai piangere, che poi ci fai ridere;
e benvenuta sia, tra queste pagine
da scrivere, ancora da scrivere.
Le quaranta carte ed i tarocchi falsi,
girano le giostre coi cavali rossi.
Nei miei sogni si aprono infinite onde,
è con i tuoi signi che io sono nato,
e questa terra ferita che un po' mi confonde, confonde.
Le quaranta carte ed i tarocchi falsi,
girano le giostre coi cavali rossi,
il cielo, i suoi pianeti e le comete spente,
cristalli ed amuleti per tirar la sorte;
la luna per i ragni con le gambe corte,
sei come la mia terra, tu sei la mia barca,
tu sei come il mio mare, tu sei corda e vela,
sei sangue del mio sangue e ancora mi consola.
Le quaranta carte ed i tarocchi falsi,
girano le giostre coi cavali rossi,
il cielo, i suoi pianeti e le comete spente,
cristalli ed amuleti per tirar la sorte;
la luna per i ragni con le gambe corte,
sei come la mia terra, tu sei la mia barca,
tu sei come il mio mare, tu sei corda e vela,
sei sangue del mio sangue e ancora mi consola.
Le quaranta carte ed i tarocchi falsi,
girano le giostre coi cavali rossi,
il cielo, i suoi pianeti e le comete spente,
cristalli ed amuleti per tirar la sorte;
la luna per i ragni con le gambe corte,
sei come la mia terra, tu sei la mia barca,
tu sei come il mio mare, tu sei corda e vela,
sei sangue del mio sangue e ancora mi consola.

TORNA AD INIZIO PAGINA